domenica 14 marzo 2010

Il tritacarne


Il tritacarne per il momento l'ho messo nell'armadio.
Tempo fa tramite un rigoroso regime dietetico persi i chili in eccesso, fu un successo ancora più grande perché con il mio dimagramento mi tirai dietro due delle mie più care amiche e mia sorella.
Ovviamente perdere i chili serve solo se successivamente cambi la tua vita in modo da non doverli più riprendere.
Uno di questi cambiamenti è stato l'inserimento di almeno 45 minuti di Wolking al giorno, ho praticato la camminata prima con un'amica, poi da sola e ora con un'altra amica che ne ha portato un'altra; ammetto che camminare nel parco a ritmo sostenuto mi piace da impazzire ma..... ci sono degli effetti collaterali.
Qualche volta,
se riusciamo a ritagliarci uno spazietto in più decidiamo di andare al centro commerciale prima di rientrare a casa.
Proprio all'ingresso del gigante della distribuzione c'erano i casalinghi.
Io e la mia amica,
da sole,
senza marito o figli che ci distogliessero,
con le carte di credito nelle tasche, siamo impazzite.
Pentole, coltelli, piatti, pattumiere spremi agrumi.....contenitori ... tanto di quel ben di Dio sotto i nostri occhi.
Ci aggiravamo tra gli scaffali e gli stand, abbagliate e in preda al piacere quasi da orgasmo interrotto dalle telefonate dei nostri figli che ci rivolevano a casa, Uffi!
Mi sono trattenuta!
Ho comprato solo : la paellera, un tappo di plastica forato per scolare i barattoli di legumi, una mini pattumiera, un affila coltelli, due pirofiline per il microonde e il tritacarne.
Allora, l'affila coltelli l'ho provato non è che mi abbia convinto tanto.....
La paellera, mi ha veramente soddisfatto! Con la scusa che mi sono comprata la pentola finalmente ho fatto la paella!
Ovviamente non quella originale, sono incapace per natura a seguire pedissequamente qualsiasi cosa e ancora meno le ricette che adatto sempre alla situazione.
In questo caso, dovendo fare un piatto da mangiare tutti, anche quelle bestioline dei miei figli, ho dovuto omettere qualche ingrediente.
Anche senza i piselli e i peperoni che ho aggiunto in seguito nel mio piatto e in quello di mio marito era buonissima!
Sicuramente diventa uno dei miei piatti del Sabato o della Domenica.
Il tritacarne........
Mia madre lo ha sempre avuto, ma lei aveva quello di ferro che usava per i pomodori e per le salsicce....
Che io non faccio! E il mio è anche di plastica.
Dopo che l'ho comprato almeno una volta lo devo usare, e qualcosa me la devo inventare da fare con il tritacarne.....

5 commenti:

cleide ha detto...

MI sto domandando se con il tritacarne si possano tritare basilico, prezzemolo ed affini. Ma anche passare patate, carote etc. Lo so che per questo ci sono i tritatutto elettrici e certamente lo avrai, ma se proprio lo vuoi usare...:)
Il tappo forato per scolare i legumi manca alla mia collezione e mi pare moltooo interessante!
Condivido il tuo commento da me, in particolare l'ultima parte. Già ;)

Mio Capitano ha detto...

Devo assolutamente mettermi a fare pure io il walking. Ho pure un supermercato Auchan a cui posso arrivare a piedi. Per mia fortuna mi mancano le carte di credito così non posso comprare tritacarne :-)

Fiore ha detto...

Cleide il tappo forato, bha!credo che il colino per il brodo abbia la stessa efficacia,
perchè il problema poi è trovarlo il tappo forato, quando ti serve! perchè arrivi tutta contenta e lo piazzi insieme agli altri oggetti della collezione, tipo spremiagrumi di plastica, ghiere per la caffettiera (sai quelle per i bordi, che sembravano utilissime invece poi non le usi mai) mandoline varie (mi fregano le fiere), ma poi quando ti serve il tappo forato il solo pensiero di doverlo recuperare da quel pezzo di armadio, ci rinunci, perchè hai paura che la piramide cada e poi devi rimettere tutto a posto!
E' vero ho quasi tutti i tipi di trittatutto
:-), compreso il bimby e il macinacaffè, però mi manca..... quello manuale :-( (che desideo) e la grattugia a manovella....
Mio Capitano, camminare a parte che fa bene, da piacere, quasi dipendenza, e fa venire il buonumore :-)
Anche se avessi le carte di credito :-) dubito che compreresti il tritacarne :-) o godresti davanti a quell'esposizione :-)
E' un piacere squisitamente femminile....
Potrei consigliare, per aumentare il piacere durante l'amore l'accensione del televisore su un canale tipo media shopping, che illustra qualche piccolo elettrodomestico :-)

cleide ha detto...

A proposito di fiere che ti fregano.Io ho anche il ferro da stiro da viaggio a vapore. Quello che stira gli indumenti addosso per intenderci. E secondo te sono riuscita ad usarlo?))
Concordo per il colino, ma quel tappo mi faceva tanta simpatia. Ieri ho passato una serata con un'amica dentro un centro di cinesi che aveva tutte le cose più assurde e più utili. Da una griglia doppia a forma di pesce, ma se non è di quella misura come fai? Ad un perizoma maschile con una lunga sacca davanti. E anche lì suppongo sia una questione di misure. Da ridere :)

Mio Capitano ha detto...

Sì, mi sto dando pure io alle passeggiate. E' bello farlo in primavera. Non che ci siano molti bei posti in cui farlo dalle mie parti... :-)
Anche a me piace fare shopping. mi piacciono i prodotti tecnologici, televisioni, hard disk, computer, purtroppo non sempre me li posso permettere. Ma magari è meglio così, un abbraccio.