giovedì 18 novembre 2010

Dei valori e dell'amore.....

Credo
Credo in Dio Padre Onnipotente,
creatore del cielo e della terra,
di tutte le cose visibili e invisibili.
Per anni i dubbi sull'esistenza di Dio mi hanno tormentato, ma alla fine mi sono arresa, probabilmente perchè ho il dono della fede,
e in queste parole
c'è il mio atto di fede!
Mi sento fortunata, a
d avere questo dono.
Non so chi sia o cosa sia Dio, e questo mi da una grande sensazione di libertà..
Dio è ciò che vedo e cio che non vedo.......
credo in una essenza o .... che non può essere visto o misurato, al dilà della logica e della razionalità.
Prima questo pensiero mi spaventava a morte,
oggi è la consapevolezza della  libertà.

Credo la Chiesa, una e santa
cattolica ed apostolica
Sono italiana, sono stata educata al catechismo cattolico.
Sono curiosa e sono andata a vedere anche nelle altre religioni.
La religione Cattolica, pur con tutti i suoi limiti e peccati,
E' la mia Chiesa, la mia casa,
mi ci riconosco nei principi fondamentali.
 
Credo nella famiglia
Questo ovviamente discende dal credo sulla Chiesa Cattolica,
ma lo voglio precisare, perchè è un valore distaccato.
Credo nella madre nel padre e nei figli,
questo intendo per famiglia,
credo nell'amore, nel senso di dovere di fedeltà,
di fiducia di educazione che questo sistema comporta.
Quando nel presepe vedo la "sacra famiglia",
quello è l'archetipo che condivido.
Credo che l'Amore, sul piano terreno si realizzi pienamente nella famiglia,
nel sacrificio dei suoi membri,
intendendo per sacrificio il sacrum facere,
che si estrinseca in quella energia che ha fatto andare avanti tutte le famiglie fino ai nostri genitori, che ci ha portati ad essere quello che siamo e ad avere quello che abbiamo.
Voglio mettere in evidenza l'umiltà della donna che ha mandato avanti la famiglia con Amore Compassione e sacrificio, con spalle larghe ed il cuore pieno d'amore.
Voglio mettere in evidenza la forza e il coraggio dell'uomo che ha fatto dai lavori più umili a quelli più pesanti, con le spalle chine, pur di portare a casa la pagnotta e magari far studiare i figli.
Fino alla fine dei giorni, madre e padre insieme tra crisi urla pianti recriminazioni e silenzi.
Padri e madri silenziosi che ammiro.
E poi credo in un altro tipo di
AMORE
Un amore diverso, che non si concretizza sul piano materiale ma nel cuore.
Quell'amore cortese degli antichi Cavalieri
l'amore per Beatrice da parte di Dante
L'amore non realizzato che molti di noi si portano nel cuore.
A volte sembra un tormento, quasi un veleno, altre volte tira fuori la parte migliore di noi,
sempre a misurarci con esso.

Credo che questo tipo di Amore, sia vicino all'amore Divino, perchè non chiede niente, lavora nel nostro cure in silenzio, e aiuta a migliorarci, perchè ci apre il cuore al dolore e alla compassione.

4 commenti:

[il]carismatico ha detto...

Credo in Gesù Cristo, la fede mi ha aiutato e accompagnato molte volte nella vita, nella meditazione e nelle letture sacre spesso ho trovato risposte che mi hanno fatto andare avanti.

Non chiedo nella Chiesa, nei principi sul quale essa si vanta, credo che abbiano dato una loro interpretazione, che è troppo differente dalla mia e da ciò che intendeva Gesù secondo me. Le interpretazioni sono personali e sono proprio soggette a valutazioni proprie.
Troppe contraddizioni li contraddistingue, troppe incongruenze.
Ma del resto, la Chiesta è formata da uomini, e sicuramente li in mezzo tante persone la penseranno come me o in maniera completamente differente.

[Signore mio, dacci un parere
per quando ci vogliono interrogare
in tempo di pace e di sonno,
che ci faccia star bene
e per continuare in tempo di guerra
magari a campare.

[Se veramente Dio esisti,
se sei quello dei giorni tristi
oppure quello degli inni alla gioia,
fai che sia vita la nostra,
una vita senza la noia]

un abbraccio sincero,

C.

cleide ha detto...

Credo nelle cose visibili e invisibili ma la fede è un dono che non mi è toccato ;
Mi piace la figura di Gesu' e i suoi insegnamenti li faccio miei perchè li condivido ma non mi riconosco figlia della Chiesa ;
Credo che l'amore risieda nella famiglia. A volte più in quella che scegli e ti crei( che non è necessariamente un marito, un compagno) che in quella che ti ha generato;
Ma più di tutto credo nella compassione, in quello stato d'animo che ti fa sentire sulla tua pelle il disagio e il dolore dell'altro e che a volte ti fa più male del tuo stesso male.

Fiore ha detto...

Ogni tanto è bello, fare una lista dei valori in cui si crede :-)
E bello anche scambiarselo con altri,
perchè sono momenti di sincerità e di espressione delle proprie esperienze.
Cleide, pensi che il dono della fede sia stato dato a pioggia? Io qualche volta l'ho pensato
:-)
La figura di Gesù è troppo affascinante, ho sempre pensato che se fossi stata ai suoi tempi, sarei stata una seguace "appassionata"
:-), Poi la questione della Chiesa, sono proprio esperienze personali, concordo.
E di tutto quello che ho scritto e che abbiamo scritto..... lascerei :
"credo nella compassione, in quello stato d'animo che ti fa sentire sulla tua pelle il disagio e il dolore dell'altro e che a volte ti fa più male del tuo stesso male. "

Mio Capitano ha detto...

Voglio dirti una cosa, Fiore. Alcuni giorni da mi trovavo nella chiesa di Santa Chiara a Napoli (esattamente nella strada denominata popolarmente Spaccanapoli). E' una chiesa bellissima, dove avverti suggestioni antiche. Non tanto perché sia ricca o arredata con fasto (la vicina e barocca chiesa del Gesù Nuovo è molto molto più appariscente e splendente. E' molto essenziale, muri medievali, semplici sedili di legno, stile scarno, quasi francescano. Si stava così bene in quella chiesa che ho provato il desiderio di sedermi e di starmene un po' lì.
Non sono un credente, ma lì dentro ti sentivi sfiorato da strane sensazioni.
Mi è piaciuto leggere questo post, comunica sensazioni positive.